TAVOLETTA PROPRIOCETTIVA FISIO RO+TEN

MARCA

RO+TEN

MODELLO

PR4-9062 DX/SX RO+TEN

DESCRIZIONE

TAVOLETTA PER LA STABILIZZAZIONE E L’EQUILIBRIO

Descrizione

CERTIFICAZIONI

DISPOSITIVO MEDICO CE (Comunità Europea)

INDICATO PER:

  • Rieducazione delle distorsioni di caviglia;
  • Rieducazione nell’instabilità di caviglia;
  • FKT post-operatoria di interventi ai legamenti della caviglia o al tendine d’Achille;
  • Rieducazione delle distorsioni di ginocchio.

SERVE PER:

Migliorare l’efficacia della riabilitazione del ginocchio e della caviglia, attraverso la rieducazione dei recettori meccanici del piede. Oltre a riabilitare le articolazioni, in caso d’infortuni ripetuti, si dimostra utile nel migliorare l’equilibrio, causato dal mancato meccanismo di correzione della postura.

CARATTERISTICHE:

In robusto materiale plastico resistente alla rottura, durevole;

Superfice zigrinata antiscivolo;

Base gommata per garantire l’aderenza al pavimento;

Anello di supporto utilizzabile (se necessario) per aumentare l’angolo di oscillazione della tavoletta;

Elevata mobilità in tutte le direzioni grazie alla base arrotondata

ISTRUZIONI PER L’UTILIZZO

Si consiglia il consulto con un Fisioterapista, che fornirà la giusta valutazione sul tipo di esercizi da effettuare con la tavoletta propriocetteva, insieme a trattamenti manuali se necessari,

Forniamo comunque alcuni esempi di esercizi:

Esercizio 1 – Appoggiando il piede leso su una tavoletta tipo Freeman a mezzelune (con un solo asse di movimento), si esegue il movimento di flesso-estensione (mezzelune ad orientamento longitudinale) della caviglia, mantenendo un range angolare in cui non sia presente dolore. Il movimento è lento, graduale e controllato per tutto l’arco di esecuzione. Si effettuano 10-20 ripetizioni.

L’esercizio si ripete variando l’asse di movimento (orientare le mezzelune della tavoletta trasversalmente, con obliquità a destra e poi a sinistra. Si introducono così i movimenti di prono-supinazione e inversione-eversione per poi passare all’uso della tavoletta a base semisferica che permette movimenti combinati (circonduzione).

Esercizio 2 – Esistono diverse apparecchiature (ad esempio il DELOS POSTURAL SYSTEM o il PRO KIN) che, quando l’atleta si esercita sulla pedana, forniscono il feed-back visivo tramite il software dedicato che permette di disegnare sullo schermo dei tracciati o seguire dei percorsi prestabiliti, muovendo la pedana con il piede, verificando in tempo reale la precisione o gli errori che si commettono. È anche possibile, tramite celle di carico che misurano la forza applicata sulla tavoletta, eseguire gli esercizi aggiungendo anche il parametro “controllo del peso applicato”.

Esercizio 3 – In questa fase può diventare importante l’uso della terapia manuale (controresistenze modello Kabat), nella quale il terapista stesso può percepire la qualità della risposta neuromuscolare dell’atleta, variando sempre gli schemi di movimento proposti.

GUIDA ALLE TAGLIE

universale

DICITURA PER LA PRESCRIZIONE MEDICA

tavoletta priopriocettiva;

tavoletta per riabilitazione;

tavolette Freeman

PRODOTTI SUGGERITI

Magnetoterapia (per recupero funzionale);

Bande elastiche in lattice per riabilitazione

APPROFONDIMENTI

Definizione di distorsione della caviglia

Una caviglia è “distorta” quando i legamenti, mediante i quali le ossa sono fissate all’articolazione, risultano lacerati o vengono tesi oltre il loro limite di carico. Se anche i tessuti e i vasi nelle vicinanze dei legamenti vengono danneggiati, compare il gonfiore. La causa più comune di distorsione della caviglia è l’inversione. Nell’inversione, il piede si appoggia con il bordo esterno e ruota verso l’interno. In casi rari, la distorsione della caviglia può essere causata anche da un’eversione. Nell’eversione, il piede si appoggia con il bordo interno e ruota verso l’esterno. In entrambi i casi, il grado della distorsione può essere molto vario, andando dallo stiramento fino alla lacerazione di uno o più legamenti.

Esercizi di rinforzo e propriocezione della caviglia https://www.youtube.com/watch?v=sdl4PKBVQCQ

Fisiokinesiterapia cos’è

La fisiokinesiterapia (FKT) è la pratica fisioterapica che si occupa della riabilitazione motoria del paziente. Attraverso l’intervento manuale diretto di un professionista del settore e attraverso il movimento permette di curare, acquisire e recuperare la funzionalità di arti, articolazioni e muscoli, venuta a mancare per eventi congeniti o acquisiti.